top of page

Docenti neoassunti: Circolare del MIUR per l’anno scolastico 2019/2020 con le modalità per l’anno di

“Le attività di “peer to peer”, tutoraggio e ruolo, saranno effettuate dai docenti tutor e dai dirigenti scolastici”.

Negli ultimi anni scolastici, il modello di formazione dei docenti neoassunti ha subito profondi cambiamenti. La circolare prot. 39533 del 4 settembre 2019 conferma per l’anno scolastico 2019/2020 le modalità introdotte nel 2015 (legge 107/2015 e DM 850/2015).

Il percorso di formazione (che dovrà essere affiancato dal periodo di prova di 180 giorni di cui almeno 120 di effettivo servizio) si è meglio articolato in 50 ore di impegno complessivo così suddivise:

  1. Incontri iniziali e di restituzione finale: 6 ore;

  2. Laboratori formativi e/o visite in scuole innovative (prevista per max 3.000 docenti): 12 ore (con durata variabile di 3 , 6 o più ore);

  3. Attività di “peer to peer”: 12 ore;

  4. Attività sulla piattaforma INDIRE: 20 ore

Determinante è il ruolo del docente tutor, che affianca il docente nel percorso del primo anno con compiti di supervisione professionale. Il profilo del tutor si ispira a quello del responsabile che segue gli studenti universitari impegnati nei tirocini attivi; l’individuazione della figura all’interno dell’istituto spetta al Dirigente Scolastico con un opportuno coinvolgimento del Collegio dei docenti. L’USR organizzerà anche attività formative per i docenti tutor.

Significative appaiono le azioni che i neoassunti devono compiere sulla piattaforma INDIRE, come l’elaborazione di un proprio bilancio di competenze e la costruzione di un portfolio di documentazione dell’attività didattica.

Viene confermata la possibilità di visitare alcune scuole caratterizzate da un contesto professionale innovativo al fine di far conoscere ai neoassunti nel concreto applicazioni metodologico-didattiche nuove e arricchenti.

Le visite (organizzate per singoli docenti o in gruppo) potranno svolgersi in un massimo di due giornate full-immersion per 6 ore ogni giorno. Le attività di “peer to peer”, tutoraggio e ruolo, saranno effettuate dai docenti tutor e dai dirigenti scolastici. È importante che le attività per i docenti neoassunti inizino già a partire dal mese di ottobre per permettere agli stessi di acquisire in tempo utile le indicazioni necessarie al percorso di formazione e tutti i materiali di supporto alle attività.

I dirigenti scolastici delle istituzioni in cui prestano servizio i docenti neo-assunti organizzano le attività di accoglienza, formazione, tutoraggio, supervisione professionale, avvalendosi della collaborazione dei docenti tutor e svolgono le attività per la valutazione del periodo di prova, secondo le procedure di cui al presente decreto, oltre a visitare le classi dei docenti neo-assunti almeno una volta nel corso del periodo di formazione e di prova.

Saranno interessati da tale percorso i docenti assunti sia da GAE (graduatorie ad esaurimento) che dalle graduatorie di merito dei concorsi del 2016 e dei concorsi straordinari del 2018. I percorsi interesseranno anche i docenti che abbiano effettuato passaggio da un ruolo all’altro.

Comments


bottom of page