top of page

Lo Snadir incontra il Presidente Nencini sulla questione precari di religione

Si è svolto nei giorni scorsi in modalità videoconferenza l’incontro tra il Sen. Nencini, Presidente della VII Commissione istruzione al Senato, la Prof.ssa Rita Cinti Luciani, Capo segreteria Presidente Nencini, e lo Snadir, rappresentato dal prof. Orazio Ruscica e dal prof. Domenico Zambito. Durante l’incontro, lo Snadir ha ringraziato il Presidente Nencini per aver presentato nel decreto sostegni gli emendamenti relativi alla procedura straordinaria di assunzione dei docenti di religione precari con oltre 36 mesi di servizio e l’aumento della quota dei posti dall’attuale 70% al 90%. Inoltre, ha ricordato che il Procuratore generale della CEDU, Eugeni Tanchev, ha recentemente dichiarato che gli insegnanti di religione sono discriminati e che la procedura della loro immissione in ruolo non riguarda i rapporti tra Stato italiano e la Cei, ma il superamento della condizione di precarietà lavorativa di coloro che insegnano religione da molti anni. Si è discusso quindi dell’evidenza della necessità di aumentare la quota di posti dal 70% al 90% nell’organico di diritto per risolvere la palese discriminazione operata nei confronti dei docenti di religione ed è stato ribadito che l’immissione in ruolo dei docenti di religione precari con oltre 36 mesi di servizio, essendo costoro già in possesso della progressione economica di carriera, potrebbe avvenire a costo zero, cioè pari alla spesa prevista per lo stesso personale incaricato annuale. Il Presidente Nencini si è mostrato deciso a voler dare risposte positive e adeguate al problema degli insegnanti di religione precari e, nonostante i due emendamenti proposti non abbiano purtroppo avuto esito positivo, ha assicurato di aver già avviato un’interlocuzione sul tema con il Ministro Bianchi e auspica che presto il Ministero possa offrire una proposta unica per la soluzione del precariato dei docenti. Lo Snadir ha apprezzato il Presidente Nencini per la disponibilità e l’impegno di farsi portavoce delle nostre richieste nelle sedi opportune, e rinnova ancora una volta il suo impegno a favore di tutti gli insegnanti di religione anche attraverso l’attivazione di grosse reti di condivisione (l’incontro segue gli altri già svolti in questi mesi con il Presidente della VII Commissione alla Camera, l’On. Vittoria Casa e il Sottosegretario On. Rossano Sasso) e la ricerca di nuovi alleati politici che possano dare maggiore risolutezza alle nostre battaglie sindacali.

Comments


bottom of page